basamenti

Le basi asservono alla importante funzione di creare un appoggio per i lucernari ed i sistemi di apertura e risolvere problemi di infiltrazione nell’aggancio tra il tetto e la copertura. In relazione alla tipologia strutturale di un tetto si identifica il tipo di base, che può essere in lamiera od in vetroresina. Le basi in lamiera normalmente vengono utilizzate per tetti piani soggetti alla impermeabilizzazione con guaine bituminose o PVC. Le basi in vetroresina vengono utilizzate maggiormente su coperture grecate od ondulate ove la differenza di pendenza e la conformazione stessa richiedono una adeguata sigillatura copiando fedelmente le greche o le onde di copertura.

L’attenzione alla realizzazzione ed il montaggio a regola d’arte di questi prodotti é basilare per il raggiungimento di un eccellente risultato. Le basi in lamiera vengono realizzate conformando a forma di “C” il materiale in modo da creare un piede d’appoggio ed un piano per ricevere i lucernari ed i serramenti. Le basi in PRFV (vetroresina) sono costruite su appositi modelli, progettati in base alla tipologia delle coperture. Esse richiedono un accurato processo che coniuga progettazione, realizzazione del modello e stampaggio. La Poliform Lucernari possiede una vasta gamma di modelli adattabili alla maggior parte delle coperture in commercio. In relazione alle necessità del cliente si costruicono modelli ad hoc.

basi in lamiera
Zincata e/o preverniciata colore B/G, vari spessori, stampata a formazione di cordolo perimetrale. Il tutto, reso, in kit di montaggio a mezzo speciali conformazioni angolari per facilitarne l’assemblaggio, la posa ed il fissaggio. è inoltre possibile fornirlo coibentato con poliuretano, polistirene, polistirene con rivestimento di guaina catramata e/o con lana di roccia rivestita con guaina catramata. Compreso guarnizioni, bulloneria e tutto quanto occorrente per la posa.

basi-in-lamiera-prova-2
foto-basi-in-lamiera-

basi in vetroresina
Elemento stampato in resina rinforzata con fibre di vetro, trattato esternamente con gelcoat spessore di protezione 8/10 colore grigio, resina interna con gelcoat bianco per una maggiore resa di luce. Tale realizzazione dona inoltre una piacevole risultanza estetica sia esterna (colore sviluppi dimensionali e nervature uguali alla copertura) che interna (superficie bianca per una maggiore resa illuminante). Questo elemento, oltre ad essere estremamente semplice per l’installazione, è in grado di risolvere tutti i problemi di installazione di meccanismi apribili e lucernari su coperture coibentate mantenendo le stesse caratteristiche strutturali e di portata; inoltre, adattandosi perfettamente al pannello coibentato, senza l’ausilio di opere di lattoneria, impedisce completamente la possibilità di infiltrazioni di acque in copertura. Coibentazione al castelletto e/o coibentazione supplementare su tutta la randa per coperture curve, realizzata a copertura del coibente a formazione pacchetto di spessore uguale al pacchetto del pannello tale da formare una perfetta sostituzione monolitica delle lastre di copertura eliminate per l’inserimento con poliuretano espanso/polistirene/lana di roccia densità variabili, classe di reazione al fuoco secondo EN 13501-1.

basi-in-vetroresina-ondulata
foto-base-ondulata
basi-in-vetroresina
basi-in-vetroresina-grecate-
basi-in-vetroresina-curve
basi-in-vetroresina-curve-